L' importanza di conservare bene

 

In estate a temperature più alte, o quando non lo si termina molto velocemente, il caffè tende a perdere L' Aroma o lo stesso potrebbe essere parzialmente intaccato da agenti esterni compromettendo la qualità della bevanda finale o rendendola nei peggiori dei casì sgradevole al palato.

 

L' obbiettivo nel conservare correttamente il caffè deve essere quello di preservare più a lungo possibile l'ondata di aromi e profumi che ci colpisce così tanto durante la prima apertura. Importante al fine di prevenire capire le cause di questa veloce degradazione dell' aroma.

Causa e rapidità della perdita di aroma

 

Durante la tostatura, il caffè diventa più secco e poroso, perciò anche più soggetto all' infiltrazione di aria ed umidità, inoltre i grassi di cui è ricco fuorisciti dall'interno vanno a depositarsi nella parte superficiale che a contatto con l' aria per cui può irrancidire esattamente come il burro. 

 

Il caffè macinato inoltre ha una superfice di contatto con l' aria ancora maggiore, per cui la degradazione è molto più veloce. In generale si può dire che se tenuto male: il caffè in grani perde il 50% degli aromi in 2 giorni, il caffè macinato perde il 50% degli aromi in 2 ore, il caffè espresso perdeil 50% degli Aromi  in due minuti.

 
 
Cattive Prassi, falsi miti e scaccia odori.

 

Tra i malconsigli più famosi su come tenere il caffè c'è quello di riporlo nel frigorifero. Infatti il caffè dovrebbe stare in un luogo fresco e asciutto, ma così come il troppo caldo è dannoso anche il troppo freddo ne abbatte gli aromi, per cui, niente frigorifero.

 

Esistono vari Miti sull' utilizzare una scorza di mela o un tappo di sughero per preservare il caffè dall'umidità, in realtà l'effetto che si ottiene con questi stratagemmi è quello di intaccare l' aroma del caffè con quello degli agenti esterni che ne vengono a contatto o sono posti vicino. L' effetto inverso invece può essere trasformato in qualcosa di utile per la casa, ovvero riporre una ciotola di caffè aperta in frigo funziona egreggiamente come scaccia odori.

Giuste prassi e conservazione.

 

Il luogo giusto dove conservare il caffè è un luogo fresco e asciutto, al riparo dalla luce diretta del sole e da fonti di calore come ad esempio il forno o una cucina. Per questo un pensile della cucina, lontano dagli agenti sopra descritti è il luogo migliore dove conservare il caffè. Il caffè macinato o i chicci andrebbero tenuti in un contenitore ermetico per essere preservati dall' aria. E' buona prassi chiudere al meglio e riporre le confezioni molto rapidamente dopo il loro utilizzo.

 

Un altra buona prassi è quella di comprare confezioni di caffè più piccole, in modo tale da ridurre il tempo di conservazione e di conseguenza la possibilità che degradi il suo aroma.